Giovedì 17 novembre 2022, il Propeller Club – Port of Genoa ha tenuto una riunione
conviviale molto interessante presso il Ristorante “Al Settimo Cielo” del Grand Hotel
Savoia con relatori (in ordine alfabetico):
Maurizio ARCHETTI, Barbara BOSIO, Filippo LOSSANI, Ezio PALMISANI, Franco
PORCELLACCHIA
Sul tema:

“TECNOLOGIE E SFIDE PER LA DECARBONIZZAZIONE:
SOLUZIONI INNOVATIVE ED ECOLOGICHE”
L’incontro è iniziato alle ore 19.15 e, dopo l’aperitivo, la Presidente Giorgia BOI ha
salutato e ringraziato i presenti e i relatori dando il benvenuto a tre nuovi Soci (Dott.
Davide Falteri, Ing. Antonio Marte, Sig. Enrico Savi) a cui è stato consegnato l’attestato di
appartenenza al Club.
Ha lasciato poi la parola al Sindaco, Dott. Marco BUCCI, il quale, dopo aver portato i saluti
istituzionali del Comune di Genova, ha mostrato particolare interesse per l’argomento
della serata, evidenziandone l’importanza e sottolineando alcuni aspetti di rilievo per la
città di Genova.

Successivamente, il Consigliere Ezio PALMISANI – organizzatore e moderatore dell’evento
– dopo aver presentato l’argomento della serata, ha mostrato attraverso numerosi dati le
conseguenze per il nostro pianeta determinate dall’emissione di Co2. Ha quindi
evidenziato la necessità di intervenire sottolineando che, sotto questo punto di vista, tutti
gli Stati membri dell’Unione Europea si dovrebbero impegnare per ottenere la neutralità
climatica entro il 2050. Per ottenere questo importante risultato è però necessario
intervenire attraverso soluzioni innovative ed ecologiche.
A ciò hanno cercato di dare una risposta, attraverso le loro presentazioni, i relatori della
serata. In particolare:

– ll Dott. Franco PORCELLACCHIA, Ecospray Technologies – Costa Crociere, ha iniziato il
proprio intervento sottolineando come Ecospray sia una società nata come produttrice di
impianti Scrubber per la riduzione di SOx nei gas di scarico dell’aria.
In particolare, è stato sviluppato un eccellente prodotto installato su tutte le navi del
gruppo Carnival e, visto il grande successo, tale impianto è stato venduto a diversi
armatori internazionali; sono state peraltro sviluppate anche tecnologie per la produzione
di bio-LNG.
Il relatore ha concluso introducendo al tema fondamentale della serata, ovvero i prossimi
passi legati allo sviluppo di nuove tecnologie che permettano la cattura della Co2.

– Il Dott. Filippo LOSSANI – Ecospray Technologies, si è innanzitutto soffermato su cosa si
sta facendo per quanto riguarda la decarbonizzazione e, nello specifico, per ciò che
riguarda i trattamenti dell’anidride carbonica.
Le principali attività in questo settore consistono:
– nello sviluppo di impianti per la produzione di Fuel a basso impatto di anidride carbonica;
– nell’ottimizzazione del funzionamento dei loro impianti;
– nello sviluppare tecnologie per la cattura dell’anidride carbonica.
In particolare, sono stati sottolineati gli studi ed i lavori in merito a tre nuove ed
innovative tecnologie che possano essere soddisfacenti per ogni tipo di applicazione e che
possano avere grande risalto nei prossimi anni per la cattura dell’anidride carbonica.

– La Prof. Barbara BOSIO – Dipartimento Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale – Univ. di
Genova, ha poi incentrato il proprio intervento sulla operatività delle celle combustibili a
carbonati fusi, reattori retrochimici che hanno il vantaggio di poter convertire
direttamente l’energia chimica delle reazioni che vi avvengono in energia elettrica. La
conversione diretta, oltre ad implicare maggiore efficacia, implica diversi vantaggi: minore
impatto ambientale, flessibilità, modularità. Queste celle, oltre che per produrre energia,
possono essere utilizzate come concentratori di anidride carbonica, in particolare si
attendono prestazioni che raggiungono il 90% della cattura di anidride carbonica.
La relatrice ha concluso descrivendo le possibili applicazioni innovative ed ecologiche che
potrebbero essere riferite al mondo marittimo ed in particolare a bordo nave.
Importanti spunti di riflessioni sono arrivati da numerosi interventi, tra cui quello del Prof.
Massimo Figari e dell’ing. Enrico Mattarelli e da alcuni interventi, invero molto centrati,
degli Allievi dell’Accademia della Marina Mercantile, invitati in un gruppetto a seguire
l’evento.

Al termine della bella serata, che i relatori hanno saputo rendere molto chiara ed
avvincente, la Presidente Giorgia Boi ha ringraziato tutti i partecipanti,
consegnando ai relatori un presente da parte del Propeller Club – Port of Genoa e dando
appuntamento al prossimo evento del Club.

TECNOLOGIE E SFIDE PER LA DECARBONIZZAZIONE: SOLUZIONI INNOVATIVE ED ECOLOGICHE